giovedì 27 marzo 2008

STASERA PIZZA?

Mi piace fare la pizza! A casa mia è un rito che si ripete, non passa settimana senza che qualcuno durante il pranzo dica: "stasera pizza?"..le risposte che arrivano sono sempre positive e così iniziano i preparativi.
Si sceglie dalla credenza la tazza verde (perfetta per misurare l'acqua necessaria ad impastare mezzo chilo di farina), si dosano gli ingredienti, si scioglie il lievito, si va in cerca della solita ciotola blu dove far lievitare l'impasto.
Abbiamo provato diverse ricette per la pasta di base e ultimamente il mio amico Francesco mi ha suggerito una preparazione semplicissima ma di grande risultato.. la pizza viene fragrante e soffice allo stesso tempo!
Stasera ho provato a fare una pizza con il radicchio trevigiano..


PIZZA RADICCHIO, GORGONZOLA E OLIVE

Ingredienti

500 gr. di farina 0
250 gr. di acqua
25 gr. di lievito di birra
un pizzico di sale
radicchio trevigiano
mozzarella
gorgonzola
olive

Setacciate in una ciotola la farina con un pizzico di sale, in una tazza mescolate il lievito di birra con l'acqua e quando si è sciolto aggiungetelo alla farina. Iniziate ad impastare bene e se necessario aggiungete un po' d'acqua. Continuate ad impastare fino a quando la pasta risulterà molto elastica. Coprite con un panno e lasciate lievitare. Per quanto riguarda i tempi di lievitazione non sono molto esperta!!.. posso solo dire che solitamente io impasto subito dopo pranzo per cucinare la pizza a cena.

Quando è pronta suddividete la pasta in "palline" da 250 gr. l'una e preparate la base!

Su questa pizza io ho aggiunto un po' di mozzarella, gorgonzola, il radicchio trevigiano (precedentemente stufato con olio e aceto balsamico) e le olive...ci stavano bene anche un po' di pinoli ma in casa non c'erano!! Ovviamente la pizza è buona con qualsiasi ingrediente quindi date libero sfogo alla vostra fantasia!!!





lunedì 24 marzo 2008

PICNIC DI PASQUETTA..SOTTO LA PIOGGIA!

Sarebbe stata la ricetta ideale per un picnic di Pasquetta, purtroppo a Firenze piove ininterrottamente da due giorni e c'è un bel freddo polare!!
Comunque ci si può sempre consolare mangiando una bella fetta di plum cake conservando la ricetta per le scampagnate future!


PLUM CAKE SALATO



Ingredienti

250 gr. di farina 0
4 uova
100 gr. di parmigiano grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco
1 bustina di lievito in polvere per torte salate
1 cucchiaino di zucchero
100 gr. di olive nere snocciolate
200 gr. di prosciutto cotto (in un unica fetta)
1/2 bicchiere di olio


Versate la farina in una ciotola, aggiungete il lievito in polvere e il cucchiaino di zucchero.
Unite le 4 uova, il parmigiano, il vino e amalgamate bene. Aggiungete poi le olive e il prosciutto cotto tagliato a dadini (passateli prima nella farina altrimenti finiranno solo sul fondo del plum cake!). Versate in uno stampo, infonate a 180° per 45 minuti e... godetevi il profumino di formaggio che aleggerà nella vostra cucina!!


domenica 23 marzo 2008

Per cominciare!

E' da molto tempo che mi frullava in testa l'idea di aprire questo blog di cucina (lo sanno bene i miei amici che si sono dovuti sorbire tutti i miei dubbi e le mie domande!).
Grazie al pranzo di Pasqua ho finalmente colto l'occasione per sperimentare un po' di ricettine.
Eccomi dunque ad aprire questo spazio con un antipasto veloce e buonissimo, le foto per adesso non sono meravigliose.. ma posso sempre imparare!! Tutti i consigli sono ben accetti!!


MINI QUICHE AI PORRI


Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia
7-8 porri
2 cucchiai d'olio
1 cucchiaio di farina
2 uova
Pulite e tagliate i porri, trasferiteli in una padella antiaderente con l'olio, aggiustate di sale e cuocete a fuoco vivo. Nel frattempo rivestite di pasta sfoglia dei pirottini di media grandezza lasciando la pasta un po' alta sui bordi (in modo da poterla poi ripiegare). Quando i porri sono cotti spengete il fuoco ed aggiungete la farina, un uovo intero e un albume leggermente sbattuti, mescolate e trasferite il composto nei pirottini ripiegando la pasta sfoglia in eccesso. Spennellate il restante tuorlo sulla sfoglia e infornate a 180° fino a quando non sono ben dorati.