martedì 30 dicembre 2008

L'ULTIMO DOLCINO DELL'ANNO


Faccio un mini post, l'ultimo del 2008. Sarebbe il momento di fare bilanci e considerazioni sull'anno che si sta per concludere e di impegnarsi a trovare buoni propositi per il 2009.
Io però non ho voglia, non ho voglia di pensare a ciò che è stato per me questo 2008 e mi spaventa un po' pensare al futuro. Ho solo una convinzione: voglio essere felice! Prendermi cura di me, di quella che sono e di quella che vorrei diventare. Ho deciso di prendere il meglio dalla vita giorno per giorno, senza fare programmi!
Spero di stare bene e che stiano bene le persone a cui voglio bene, mi auguro di crescere interiormente e di essere soddisfatta di me! Buon Anno a tutti quelli che passeranno da quì e si soffermeranno a leggere le mie parole! Vi auguro solo il meglio!

E per concludere l'anno in bellezza ci vuole un po' di cioccolato!

Questa ricetta mi piace per 4 motivi:

1) l'ho presa da un
blog che trovo fantastico!
2) E' gluten free e quindi la può mangiare anche il mio pulcino (che ha anche apprezzato parecchio)
3) E' buonissima

4) E' di una facilità estrema..che non guasta mai!

Riporto la ricetta esattamente come l'ho trovata da
Anna.
Grazie Anna per le tue ricette favolose!

CUBOTTI DI CIOCCOLATO

500 g di cioccolato fondente*
350 g latte condensato*(io ho usato quello della Nestlè)
1 cucchiaio di sciroppo di acero
50 g di burro ammorbidito
frutta secca a piacere

Sciogliere a bagnomaria tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Spegnere la fiamma e lasciate raffreddare qualche minuto girando spesso onde evitare che si rapprenda troppo in fretta. Rivestire una teglia quadrata con bordi alti 2 cm con alluminio unta di olio di semi. Versare il composto nella teglia e incorporare la frutta secca. Lasciare raffreddare, poi porre in frigo per almeno 6 ore. Rovesciate la teglia su un tagliere, eliminate il foglio di alluminio e tagliate il composto in tanti cubi.
* questi alimenti devono essere gluten free!


venerdì 26 dicembre 2008

Quel che resta del Natale

Seduta alla mia scrivania guardo il cielo grigio e il sole pallido fuori dalle finestre. E' freddissimo e io preferisco rimanere in casa al calduccio.
Ieri sono stata fuori praticamente tutto il giorno e oggi ho bisogno di un po' di riposo e di una bella tisana!
Nei giorni precedenti il Natale sono arrivati i due pacchi dello swap a cui ho partecipato, è stata una bellissima esperienza! Sono arrivati prodotti buonissimi ma sopratutto è arrivata la dolcezza delle persone che hanno confezionato il loro pacco per me!
E' bello sapere che ci sono persone che, pur non conoscendoti, ti spediscono parti della loro terra e della loro tradizione!

Ilaria mi ha mandato prodotti delle Marche e della Ciociaria, tutti buonissimi!
Paola e Lisa invece mi hanno fatto apprezzare le meraviglie della Puglia!
Inserisco un po' di foto per farvi capire che gioia è stata ricevere questi due bei pacchi!

Ecco i prodotti spediti da Ilaria: quadrucci e maccheroncini.
I quadrucci sono finiti in un bel brodo di gallina! I maccheroncini per adesso non gli ho assaggiati ma promettono bene!
Poi le lenticchie di Colfiorito..che sono i miei legumi preferiti!! Una bottiglia di Anisetta: un leggero alcolico a base di anice.
Dentro a questo paccone c'erano anche dei favolosi biscotti: le 'mbriachelle, le Senchielle e altri biscotti allo zucchero e vino.




Ho trovato anche alcuni vasetti con delle favolose marmellate e confetture! Per adesso ho provato solo quella alla zucca, con il pecorino toscano stagionato è ottima!!!



La cosa che non conoscevo assolutamente e che mi ha particolarmente incuriosito sono stati i funghetti di Offida! la loro forma particolare e il loro gusto deciso mi sono proprio piaciuti!


Nel pacco di Paola e Lisa c'erano invece dei favolosi biscotti!! I Tarallini, o biscottini ubriachi; le Treccine, arricchite con le mandorle; le paste alla Fiorentina, simil cantucci e i Moretti, connubio di cioccolato e mandorle.



E poi un favoloso pacco di orecchiette che sto aspettando di cucinare con la ricetta originale! Quindi care Pawer e Little frog se leggete questo post sentitevi chiamate in causa!! Speditemi tutte le ricette!!!



Ma veniamo ora a quello che ho prodotto io per queste feste.

Ieri ero a pranzo dai suoceri di mio fratello e ho preparato questo dolce molto scenografico ma, a mio avviso, non buonissimo..al resto dei presenti è piaciuto ma per me era decisamente troppo dolce!! Secondo me hanno detto che era buono per carineria!




DOLCE DELLA FORESTA INNEVATA


Ricetta tratta da: "CIOCCOLATO" di Trish Deseine, Guido Tommasi Editore


Ingredienti

cioccolato bianco 120 gr

panna liquida 25 cl

burro 110 gr

zucchero 175 gr

uova 3

farina 225 gr

lievito 2 cucchiaini

Per il ripieno e la glassa

Crema al limone

750 gr di zucchero a velo + 1 cucchiaio

burro 300 gr



Fate scaldare la panna e versatela sul cioccolato leggermente sciolto mescolando bene. Sbattete il burro e lo zucchero per 3/4 minuti affinchè il composto schiarisca e diventi spumoso. Aggiungetevi le uova uno alla volta, continuando a mescolare. Versate alternativamente la farina con il lievito e il composto di cioccolato.
Dividete il composto in due stampi di 23 cm di diametro e infornate a 180° C per 20/25 minuti.
Lasciate raffreddare 10 minuti, sfornate su una griglia e fate raffreddare completamente.
Taglaite i dolci in due per ottenere 4 dischi.

Mentre il dolce è in forno preparate la crema pasticcera e aggiungete una fialetta di aroma di limone o abbondante scorza di limone affinchè risulti un po' asprina.

Preparate la crema al burro sbattendo lo zucchero a velo con il burro fino ad ottenere una miscela spumosa e omogenea.

Formate il dolce, stendendo un terzo della crema al burro sul primo disco, seguito da un fine strato di crema al limone. Mettete sopra il secondo disco e ripetete l'operazione. Ricominciate con il terzo, poi sovrapponete il quarto disco. Mettete quindi un ultimo strato di crema di limone, poi coprite interamente il dolce con la crema al limone.
Formate dei piccoli mucchietti con la crema per simulare al neve.

Per la foresta disegnate degli abeti su un foglio, adagiatevi sopra un foglio di carta forno e ungetelo leggeremente con un po' di olio. Sciogliete del cioccolato bianco nel microonde e quando è ben sciolto disegnate gli abeti. Lasciate solidificare bene. Infilate gli abeti sul dolce e appena prima di servire spolverate con lo zucchero a velo.

domenica 21 dicembre 2008

SQUILLI DI TROMBA: LA RACCOLTA!!!!!!!

Non ho scuse, sono in mega ritardo ma questo per me non è stato esattamente un bel periodo. Comunque ecco finalmente la raccolta completa scaricabile in pdf! Ringrazio veramente di cuore tutte le persone che hanno partecipato! Auguro a tutti un Buon Natale e un felice 2009!


SCARICA IL PDF DELLA RACCOLTA

Per scaricare il file cliccare quì sopra, si aprirà un sito, se scorrete un po' la pagina noterete una scritta celeste (download) tra 2 file di immagini animate. Cliccate sopra a quella e il gioco è fatto!

n.b. se trovate degli errori o se mi sono dimenticata di inserire qualcuno avvertitemi!!!

mercoledì 26 novembre 2008

SAPORE DI SFIDA 2!



Questa volta mi sono iscirtta anche io all'iniziativa di GIALLO ZAFFERANO: si tratta di rivisitare o di inventare una ricetta di un dolce Natalizo.
Io ogni anno a Natale sono l'addetta al dolce, scelgo sempre un dolce bello ricco che dia proprio l'idea di festa e di abbondanza! Lo so che ci dovrebbe essere anche un po' di tradizione, tipo il Pandoro e il Panettone, ma quelli sono delle "cosette in più" da mangiare in aggiunta al "Dolce Vero"!
Quest'anno ho fatto un esperimento, ho usato una base di pan di spagna al cioccolato e ho farcito e decorato con gli ingredienti che più mi piacciono. Il sapore finale ricorda vagamente il tiramisù.
Eccovi dunque "Il Mio Dolce Vero di Natale" .

In realtà non so se farò proprio questa torta per questo Natale, mia cognata Sara mi ha infatti messo un segno dentro un libro di ricette dove troneggia un bel dolce Natalizio al cioccolato bianco..sono chiari segnali che devo raccogliere!!



DOLCE "VERO" DI NATALE

Ingredienti

Per il pan di spagna

burro 225 gr
zucchero 225 gr
farina 225 gr
4 uova
4 cucchiai di cacao in polvere mescolato a 4 cucchiai di acqua calda
1 bustina di lievito

Spezzettate il burro e, aiutandovi con uno sbattitore elettrico, amalgamatelo con lo zucchero. Aggiungete la farina setacciata con il lievito, il cacao emulsionato con l'acqua e le 4 uova. Lavorate fino a quando il composto non risulterà ben omogeneo.
Versate il composto in due stampi rotondi da 20 cm di diametro. Cuocete in forno a 180° per circa 25 minuti. La parte superiore deve risultare morbida al tatto. Lasciare raffreddare su una griglia e preparare la farcitura.

Per la farcitura

panna 150 gr
mascarpone 250 gr
zucchero 50 gr
meringhe 300 gr
caffè

Montate la panna con lo zucchero, aggiungete il mascarpone formando una crema. Sbriciolate le meringhe, versatele nel composto e amalgamate il tutto.
Bagnate i due dischi di pan di spagna con il caffè, farcite con la crema al mascarpone e ricomponete la torta sovrapponendo i due dischi di pan di spagna.

Per la finitura

meringhe 50 gr
cioccolato fondente da copertura 200 gr (deve contenere più del 60% di cacao)
panna 2 cucchiai

Sciogliere il cioccolato fondente (a bagnomaria o nel microoonde), stemperarlo con un po' di panna e versarlo sopra la torta. Decorare con delle meringhe sbriciolate.

giovedì 20 novembre 2008

MI RACCONTO PER LA "LO"


La cara Lorenza ha chiesto a noi blogger un piccolo aiuto per la sua tesi di laurea, vorrebbe un piccolo racconto, uno stralcio di noi e del nostro blog. Io non mi ritengo una brava scrittrice e parlare di me è sempre un po' imbarazzante comunque voglio provarci lo stesso perchè questa Lorenza è proprio una gran persona e se ha bisogno del mio aiuto io voglio essere pronta a darglielo!
@
A cena da Bicece è nato per caso, ero lontana anni luce dal mondo di internet, dei forum, dei social network ecc..ero a casa e leggevo svogliatamente la rivista Glamour: quel mese c'era un articolo sui food blogger e io non sapevo nemmeno cos'erano! Ho letto l'articolo in un battibaleno, sono sempre stata un'appassionata di cucina e quei piatti così ben confezionati hanno proprio attirato la mia attenzione. Ovviamente sono subito andata al computer per vedere tutti i blog di cui parlavano nell'articolo e sono rimasta affascinata dal blog di Linda. Mi sono messa in contatto con lei quasi subito, ho fatto domande incuriosita e lei mi ha risposto con molta gentilezza e mi ha incitata a provare. Il primo esperimento l'ho fatto con la sua crostata al doppio cioccolato e zenzero veramente divina!! Dopo i primi tentativi culinari ho iniziato a parlarne con gli amici (ho bisogno sempre di essere rassicurata), ho fatto un sondaggio per decidere qual'era il nome più carino da dare e ho aperto questo spazio. Dopo un po' di tempo A cena da Bicece ha preso una strada propria, non so se è successo a tutti, ma quello che voleva essere solo un "ricettario virtuale" è diventata una piazza dove mi confronto con gli altri, dove mi faccio dare consigli, dove ci si incontra, si parla e dove si condivide! Ho conosciuto persone stupende, stretto rapporti d'amicizia e mi sento veramente molto vicina a tutte le persone che frequentano la mia pagina!
E' bello anche essere chiamata da molti Bicece e non Sara, Bicece era il soprannome strampalato che mi aveva dato mio padre da piccola.
Che altro dire del mio blogghettino?..non saprei proprio..spero di esserti stata utile Lo! la mia storia, per il momento, è questa!

mercoledì 12 novembre 2008

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Sono stata avvisata oggi che c'è qualche simaptica persona che sta utilizzando ricette, immagini e contenuti dei nostri blog culinari senza avere il permesso per farlo!
Da una prima occhiata il blog pareva un semplice aggregatore, poi ho notato che non c'è alcun riferimento agli autori e con mio grande stupore ho riconosciuto un sacco di ricette (e di foto) mie e di altri.
Non so come si evolverà la cosa, anche perchè adesso mi dice che il sito è bloccato. Per maggiori informazioni vi rimando al blog di fiordisale.
Vi lascio il link del sito in questione anche se credo che ormai sia bloccato: http://entraincucina.wordpress.com/

giovedì 30 ottobre 2008

LA RICETTA DELLA NONNA


La raccolta di Pan di Panna è aperta già da un po' e io ho pensato un sacco a cosa cucinare. Immagino che molti di voi abbiano avuto in dote un sacco di ricette dalla Nonna, io no, la mia Nonna non era per niente brava ai fornelli, al massimo mi preparava le stelline in brodo e stop.
Però ho voluto partecipare ugualmente perchè, anche se cucinava male, era un'ottima forchetta e non disdegnava i piatti della tradizione Toscana.
Così questo piatto è per lei, per l'unica Nonna che ho avuto la fortuna di conoscere e di amare. E' un po' di anni che non c'è più ma i miei ricordi su di lei sono ancora molto vivi...quindi cara Nonna Cesarina eccoti una bella scodella di Fagioli all'uccelletta!
@


@
FAGIOLI ALL'UCCELLETTA

Perdonatemi se ancora una volta le dosi sono molto approssimative ma anche questa è una ricetta che ho fatto molto "a occhio"

Ingredienti

fagioli lessi
pomodoro fresco
salvia
aglio
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Versate abbondante olio in una pentola, se avete l'olio nuovo appena uscito dal frantoio usate quello, io mi ero dimenticata di averlo e il mio babbo mi ha quasi linciata!!!.
Mettete a soffriggere 3 o 4 spicchi d'aglio e abbondante salvia. Quando la salvia inizia ad imbrunire versateci il pomodoro sbucciato e privato dei semi. Il pomodoro non deve essere molto, io ho un po' esagerato oggi. Fate cuocere per un po' il sughino di pomodoro e poi aggiungere i fagioli precedentemente lessati, aggiustate di sale e pepe. Lasciate cuocere per circa 15 minuti in modo che i legumi si insaporiscano bene.




Chissà cosa avrebbe pensato la Nonna a sapere di essere su internet!

domenica 19 ottobre 2008

LA QUINOA ROSSA



Ieri pomeriggio sono stata con i miei amici a fare un giretto al negozio equosolidale ed ho acquistato un bel pacchetto di Quinoa Rossa. Non avevo mai assaggiato questo cereale e non sapevo nemmeno bene come cucinarlo, per adesso mi sono limitata a fare una delle ricette pubblicate sulla confezione (con qualche piccola modifica). Ho optato per la cosa più semplice, un'insalata di quinoa con verdure fresche e tanta cipolla (per vedere se mi aiuta a mandar via il mal di gola). Ho condito con un'emulsione di olio, limone e cumino e il risultato finale non era per niente male!


@
INSALATA DI QUINOA
@
Ingredienti
@
Quinoa 50 gr
Carota
Mais
Pomodoro
Cipolla
olio extra vergine d'oliva 2 cucchiaini
il succo di mezzo limone
1 cucchiaio di cumino
@
Cuocere la quinoa in base alle istruzioni riportate sulla confezione. Lasciarla raffreddare ed unire le verdure. Condire con un'emulsione di olio, limone e cumino. Ovviamente le verdure possono essere variate a piacere! Ma il cumino no! non lo togliete perchè ci sta d'incanto!!
@

sabato 18 ottobre 2008

SWAP, L'INIZIATIVA DI MUCCA SBRONZA!



Conoscevo già questo Swap, una delle mie amiche giovani, l'ELE, ha pertecipato diverse volte a questo tipo di iniziative ed è sempre rimasta molto contenta dell'esperienza!
Ma cos'è uno swap? è uno scambio di regali tra appartenenti ad un gruppo, solitamente viene scelto un tema (nel nostro caso la Mucca ha scelto la CUCINA). In pratica si tratta di scambiarsi dei doni che abbiano come filo conduttore la cucina, si può trattare anche di piccole cose, regalini fatti a mano, bigliettini pensieri ecc.
Dopo aver mandato una mail di adesione a Marica maricacol2005@tiscali.it è sufficiente inserire un post dove si parla un poi di noi, giusto per far capire cosa ci piace e cosa no! Una volta raccolte tutte le adesioni Marica provvederà a formare le coppie e ognuna di noi si impegnerà a spedire il suo pacchetto alla ragazza a cui è stata abbinata!
Se cercate degli esempi di swap potete cercare quì, c'è uno swap a tema GIARDINO molto carino!
C'è tempo fino a metà novembre per aderire.

E ora veniamo alla parte più difficle! Parliamo un po' di me!

Bicece in realtà è Sara, 30 anni fiorentina. Sono laureanda in architettura ed ho questa passione per la cucina che sta crescendo (anche grazie a questo blog)...cavolo è difficile descriversi!!
Visto che lo swap è culinario mi limiterò a scrivere cosa mi piace e cosa no..poi la mucca mi dirà se va bene oppure no!

Mi piace: la pizza, le zuppe, i dolci e in particolare i biscotti!
Non mi piace: la carne, lo zafferano e il melone!
Poi non saprei cosa aggiungere..

domenica 12 ottobre 2008

TUTTI A RACCOLTA!!!!

Sulla scia di Qualcosa di rosso e Pan di Panna anche io voglio lanciare una raccolta!
E' da qualche anno che desidero confezionare dei regali di Natale fatti a mano per i miei amici e la mia famiglia; certa del fatto che l'unione fa la forza mi rivolgo a voi care amiche blogghettare!!
@



@
L'idea è questa: raccogliere ricette di biscotti o dolcetti, facili e veloci da preparare, che si conservino per alcuni giorni e che possano essere confezionati in maniera carina e poi regalati!
Le ricette devono essere accompagnate da foto (graditi anche suggerimenti per i pacchetti regalo). Dall'unione delle nostre ricette nascerà un fascicoletto che farò poi stampare per regalare insieme a qualcosa di ghiotto!
@
Partecipate numerosi e spargete la voce il più possibile!!
@
Le ricette potranno essere spedite anche al mio indirizzo mail bicece@gmail.com (così anche chi non ha un blog può cimentarsi)
@
La raccolta scade il 30 Novembre (il tempo è poco ma altrimenti non riesco a sistemare tutto prima di Natale!).

@
BISCOTTI ALLA CANNELLA
@


@
Ingredienti
@
farina 150 gr.
1/2 cucchiaio di cannella in polvere
burro 125 gr.
formaggio cremoso 40 gr.
zucchero 100 gr.
1/2 cucchiaio di essenza di vaniglia
1 tuorlo
sale
@
Setacciate la farina, la cannella e il sale. Lavorate il burro, lo zucchero e il formaggio cremoso, io ho usato il philadelphia, con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema.
Aggiungete la vaniglia e il tuorlo, incorporate anche la farina e mescolate bene.
Inserito l'impasto all'interno della sparabiscotti e adagiateli su carta forno alla distanza di 2,5 cm.
Infornate per 12 - 15 minuti a 180°.
Una volta freddi inserite i biscotti in una scatolina di cartone chiaro, chiudete il pacchetto con un bel fiocco di rafia.

sabato 4 ottobre 2008

RIECCOMI!! (con una vera bomba calorica!)



Ormai è noto..questo periodo per me è un vero caos e riesco a postare e a cucinare pochissimo. Fortunatamente ogni tanto ho qualche cena da amici e così trovo la scusa per preparare qualche dolcino. Stasera vado a cena da una super golosa di cioccolato; la prima idea era quella di fare la Sacher ma è veramente troppo laboriosa ed ho optato per qualcosa di più rapido: i brownies! La ricetta l'ho presa dal mio solito libro di dolci e biscotti ed è un vero attacco alla linea! Le dosi che vi riporto sono per una teglia da 33x23 ma direi che le dosi possono essere tranquillamente dimezzate (perchè io ho la casa piena di brownies!!!!)

BROWNIES AL CIOCCOLATO

Ingredienti


75 gr di farina 00
1/2 bustina di lievito

180 gr di cioccolato fondente

375 gr di burro

5 uova

440 gr di zucchero di canna

1 cucchiaino di essenza di vaniglia
sale

Preriscaldate il forno a 170°, imburrate e infarinate una teglia da forno (23x33). Setacciate la farina, il lievito e un pizzico di sale. Fate fondere il cioccolato e il burro a bagnomaria, una volta sciolto toglietelo dal fuoco e fatelo raffreddare. Lavorate le uova, lo zucchero e l'essenza di vaniglia in una terrina capiente con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema. Incorporate il cioccolato fuso, gli ingredienti secchi e versate nella teglia precedentemente preparata. Cuocete per 40 minuti o fino a quando sarà asciutta la superficie e piuttosto consistente al tatto. E' bene non esagerare con la cottura, l'interno deve rimanere bello morbido. Togliete la teglia dal forno e fate raffreddare completamente prima di tagliarla a quadretti.

Mi sento di suggerire una variazione a questi biscotti: per il mio gusto sono venuti un po' troppo dolci, io toglierei un po' di zucchero, magari lo porterei a 300 gr, però è tutto da sperimentare!

mercoledì 10 settembre 2008

UNA MERENDA DI FINE ESTATE..


Grazie agli ottimi consigli di tutti voi sono finalmente riuscita a fare un buon gelato! alè alè alè!!!
Non ho molto tempo per dilungarmi in chiacchiere e quindi riduco le parole all'osso e vi invito ad assaggiare questo fresco gelato alla panna accompagnato da biscotti alla lavanda.
L'ideale per una bella merendona di fine estate!

GELATO ALLA PANNA

Ingredienti

3 tuorli
100 gr di zucchero
10 gr di zucchero vanigliato
250 ml di latte intero
200 ml di panna

Sbattete i tuorli, lo zucchero semolato e quello vanigliato fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete il latte continuando a mescolare.
Montate la panna e unitela agli altri ingredienti (qualcuno mi ha scritto che non importa montarla...ma, come si dice a Firenze, meglio aver paura che buscarne!!!).
Dopo aver preparato questa cremina mettetela in frigorifero ed aspettate che si raffreddi per bene. Prendete la vostra (amata) gelatiera, inserite il disco refrigerante ed azionate le pale!
Solo a questo punto versate tutti gli ingredienti e lasciate la macchina in funzione per 40-50 minuti.

BISCOTTI ALLA LAVANDA

Ingredienti

150 gr di farina bianca
20 gr di maizena
125 gr di burro
50 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di fiori di lavanda
sale

Setacciate la farina, la maizena e un pizzico di sale. Sbattete il burro, lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere una crema. Incorporate la farina e i fiori di lavanda.
Stendete l'impasto, che dovrà risultare molto morbido, in una teglia e tagliatelo a quadretti.

Infornate a 170° per 25/30 minuti, o fino a leggera dorautra.
**ATTENZIONE Una personcina ben più prava di me mi ha suggerito di aggiungere un po' di rosmarino all'impasto..dovrebbe evitare l'effetto saponetta che la lavanda può conferire ai biscotti..provate gente, provate!

venerdì 29 agosto 2008

NON CI CAPISCO UN FICO SECCO!!!

Ecco!..la volevo da tantissimo e adesso che è mia non la so usare!! Di cosa parlo?..ma della gelatiera è ovvio!!
Quante volte mi sono fermata al supermercato a guardarla, quanto ho invidiato e decantato la gelatiera del mio amico Luca e ora che è entrata in questa casa non ha fatto altro che fare pessimi gelati (ha fatto..come se la colpa fosse dell'attrezzo)!!
Da vera furba quale sono ho iniziato a preparalo senza leggere le istruzioni. Dopo aver raffreddato il disco refrigerante l'ho posizionato nella gelatiera e tutta contenta ho iniziato a versare gli ingredienti..peccato che non avessi azionato le pale e che tutti gli ingredienti si sono congelati sul fondo creando uno strato di ghiaccio alto 2 dita..ovviamente però non mi sono accorta di nulla, ho azionato il motore e le pale (di plastica) poverine non volevano saperne di girare (e non potevano girare perchè era tutto un ghiacciolo) allora ho iniziato a pigiare forte sul coperchio nella speranza che si sbloccassero..e ho iniziato a lanciare impropreri verso la gelatiera stessa..il tono era piuttosto lamentoso e la frase ricorrente era "tanto lo so che sei difettosa..ora ti riporto alla coop!!!". Dopo 20 minuti di sgomento mi è balenato per il cervello di guardare le istruzioni ed era scritto lì, nero su bianco, VERSARE GLI INGREDIENTI QUANDO LE PALE SONO IN MOVIMENTO ALTRIMENTI GLI INGREDIENTI SI SOLIDIFICANO..ho cercato di rimediare ma era già troppo tardi..il disco refrigerante non veniva più via..era un pezzo unico con la gelatiera ed ho dovuto buttare tutto in terrazza nella speranza che il sole sciogliesse il gelo del mio nuovo elettrodomestico!
Alla fine il gelato l'ho fatto (gusto yogurt) ma diciamo che non è riuscito benissimo!
Oggi ci ho riprovato con questo ricotta e fichi, è venuto decisamente troppo dolce e troppo liquido..io la ricetta la pubblico..ma è più una richiesta d'aiuto che altro..c'è qualcuno di voi che mi spiega come posso iniziare ad andar d'accordo con questo macchinario infernale??

@

GELATO RICOTTA E FICHI (ovvero come rovinare un gelato e abbandonare tutti i sogni riposti in una gelatiera!!)
@
Ingredienti
@
350 gr di ricotta
150 gr di panna montata
200 gr di latte
125 gr zucchero
6 fichi (+ 1 cucchiaio di zucchero)
Mettete i fichi in una casseruola e copriteli con acqua e con un cucchiaio di zucchero, fateli bollire per 10 minuti, scolateli, tagliateli in piccoli pezzi e lasciateli raffreddare.
Montate la panna e aggiungete lo zucchero (riducete le dosi perchè era decisamente stucchevole). Lavorate la ricotta con il latte e unitela alla panna montata. Versate il tutto nella gelatiera (con le pale in movimento!!!). Trascorsi 20 minuti aggiungete i fichi. Dopo 40 minuti il gelato è pronto (o almeno dovrebbe).
Allora?..dov'è l'errore??

si..lo so che sembra latte con 2 fichi affogati!!

domenica 24 agosto 2008

FAST "FINGER" FOOD

Quanto ci ho pensato!!! Da quando SALSADISAPA ha lanciato "ANNI 80'S RESTYLING" non è passato un giorno senza che riflettessi su cosa facevo io negli anni 80, come ci si vestiva, quali erano i tormentoni del periodo e sopratutto cosa si mangiava!
Devo dire che mi è venuta un sacco di nostalgia e se fossi stata veramente brava avrei sicuramente riprodotto il gelato della PANTERA ROSA o il PIEDONE dell'eldorado!! Navigando un po' sul web mi sono lasciata trasportare dalla malinconia, ho trovato blog fantastici e ho rivisto cose e slogan che avevo messo nel dimenticatoio! Mi sono incantata davanti alla raccolta completa di sopresine del mulino bianco, ho rivisto il mitico braccialetto slap (quello che dovevi tirarlo forte sul polso per metterlo), ho ripensato ai miei scaldamuscoli rosa fuxia, alla Girella, al MagoGì, a Rockfeller, a Super Viky (quanto mi piaceva!!) e poi mi sono venuti in mente loro: i paninari e i fast food!
Senza ombra di dubbio i paninari sono un punto cardine degli anni 80 e in Italia, proprio in quegli anni, sono stati aperti i primi fast food. Io, dal basso dei miei 6-7 anni, guardavo il Dirve In la domenica sera e chiedevo ai miei genitori di portarmi a cena in "paninoteca" come se fosse stato un posto meraviglioso! Ovviamente non mi hanno mai accontentata e adesso mi prendo la mia rivincita..ho pensato di rivisitare il classico hamburger da fast food e di creare qualcosa che sia più vicino alle nostre "manie" del 2008!
Vi presento i miei:
FAST "FINGER" FOOD
@

Anche nel 2008 abbiamo le nostre espressioni tipiche e le nostre mode, secondo me questi anni sono gli anni dell'apericena e del finger food! Eccovi quindi una tipica cena da fast food da mangiare con le mani e in un sol boccone. C'è una piccola variante anche nel ripieno del panino, ho sostituito la classica "svizzerina" con un burger di cous cous e verdure..perchè come avrete già capito a me la carne piace poco!
Ma facciamo ordine e iniziamo con la ricetta dei panini:

PANINI PER HAMBURGER
@
Ingredienti
@
300 gr di farina 0
300 gr di manitoba
180 gr di latte
130 gr di acqua (forse anche meno)
1 uovo
30 gr di burro
10 gr di sale
25 gr di zucchero
1 cubetto di lievito
semi di sesamo
@
Unite le due farine e il sale e mescolate, aggiungete l'uovo e il burro. Pesate il latte, unite lo zucchero e il lievito facendolo sciogliere. Versate il liquido nella farina e iniziate ad impastare fino a quando non otterrete una pasta liscia. Fate lievitare. Suddividete l'impasto in piccole palline, spennellate la superficie con del latte e cospargete con i semi di sesamo e lasciate rilievitare.
Cuocete in forno ben caldo fino a quando non sono dorati.

BURGER DI COUS COUS
@
Ingredienti
@
Cous Cosu 200 gr
2 patate
2 zucchine
1 pomodoro
250 gr di feta
1 cipolla
1 cucchiaio di farina di grano saraceno
1 uovo
pan grattato q.b.
@
Lessate il cous cous in abbondante acqua salata. In una padella versate dell'olio e fateci rosolare una cipolla e le zucchine grattugiate con la grattugia a fori grossi (devono risultare a scagliette), quando hanno preso un po' di colore unite il pomodoro, privato della buccia e ridotto a pezzettini, e portate a cottura. A parte lessate le patate.
Scolate il cous cous e saltatelo in padella con le verdure, aggiungete le patate passate allo schiacciapatate e la feta. Lasciate raffreddare un po', unite la farina e iniziate a dargli la forma di mini burger. Passate i burgerini nell'uovo sbattuto e successivamente nel pan grattato. Friggete in abbondante olio d'oliva.
Tralascio la descrizione del milk shake perchè altro non è che una cialtroneria!

sabato 9 agosto 2008

Un pomodorino ripieno?

Ieri a Firenze erano 34°..una caldo bestiale..io mi sono aggirata per casa con il ventilatore al seguito per tutta la giornata: ho ciondolato sul divano del salotto, poi mi sono spostata su quello di cucina, poi sono tornata su quello del salotto fino a quando non ho deciso che era meglio ignorare la calura estiva e buttarsi in qualche attività che impegnasse il cervello e le mani. Sfogliando il nuovo libro di ricette (che Luca mi ha regalato per il mio compleanno) ho deciso di imbastire una cenetta a base di pomodori ripieni.


POMODORI RIPIENI DI RISO, ACCIUGHE E CAPPERI

Ingredienti

5 grossi pomodori
150 gr di riso
4 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1 ciuffo di maggiorana
1 ciuffo di basilico
4 filetti di acciuga sottolio
1 cucchiaio di capperi sottaceto
3 patate
1 limone
3 cucchiai di brodo vegetale
sale e pepe

Lessate il riso in abbondante acqua salata, scolatelo al dente, trasferitelo in una terrina e conditelo con 2 cucchiai di olio, la maggiorana e il basilico tagliuzzati, i filetti di acciuga tritati insieme ai capperi sgocciolati e un pizzico di pepe.
Tagliate le calotte ai pomodori (tenetele da parte), svuotateli e mescolate la loro polpa al riso.
Salate l'interno dei pomodori e metteteli capovolti su un tagliere affinchè perdano l'acqua di vegetazione.
Nel frattempo pelate le patate, riducetele a spicchi e passatele nel succo di limone.
In una pirofila unta d'olio adagiate le patate, salatele e irroratele con il brodo.
Riempite i pomodori con il riso e sistemateli nella pirofila assieme alle patate.
Coprite il tutto con un foglio d'alluminio e fate in modo che sia ben sigillato, cuocete in forno a 200° per 20 minuti. Trascorsi questi 20 minuti togliete il foglio d'alluminio e continuate la cottura fino a quando le patate non risultano cotte.

lunedì 28 luglio 2008

26 luglio, giorno di matrimoni

Mentre la mia "amica virtuale" pronunciava il suo sì in quel di Genova io mi preparavo per il matrimonio di una delle mie migliori amiche reali!
Sabato 26 luglio la Costy si è sposata!!!
Vorrei descrivere l'emozione che ho provato quando l'ho vista apparire vestita di bianco ma non è affatto semplice. La cerimonia è stata celebrata da un nostro amico ed è stata molto intima e spontanea.
Con questo micro post voglio fare ancora i migliori auguri a Costanza e Francesco..erano veramente raggianti e si meritano tutto il bene possibile!!



Eccoci!! le tre amiche storiche..Daria, Costanza e io!




io e Luca

e qui ancora io con i miei amici Daria e Luca..


venerdì 18 luglio 2008

ZUCCHINE!!!

Rieccomi..mi vedo costretta a sbugiardare i miei post precedenti!
I buoni propositi del pic-nic affettuoso sono stati tristemente abbandonati dopo la festa del mio compleanno. L'organizzazione della serata mi ha portato via un sacco di tempo, ho cucinato tutto da sola (tranne 2 crostate fatte dal mio babbino!) e non ho avuto nessuna voglia di rimettermi ai fornelli per organizzare qualche "cibaria affettuosa" per il pic-nic!
Devo confessare però che quando ho visto il servizio sul pic-nic al tg regionale mi è venuto un po' di magoncino..quanto mi sarebbe piaciuto esserci!!! sarà per il prossimo anno.. intanto pubblico una delle ricette che avrei portato sul prato di Villa Demidoff se solo la pigrizia non mi avesse assalito..
BISCOTTI DI ZUCCHINE

Ingredienti

burro 250 gr
zucchero 180 gr
uova 2
farina 350 gr
corn flakes 150 gr
zucchine 300 gr
fichi secchi 100 gr
1 limone non trattato
zucchero al velo
sale
Riunite in una terrina il burro e lo zucchero semolato, montateli a lungo con una frusta finchè avrete ottenuto un composto spumoso; incorporatevi quindi le uova, uno alla volta, e la buccia del limone grattugiata.
Setacciate la farina nella terrina e amalgamatela al composto; unite poi un pizzico di sale, i corn flakes, i fichi secchi tritati, le zucchine grattugiate con la grattugia a fori grossi e leggermente strizzate. Amalgamate bene il tutto. Rivestite con carta da forno una grande teglia e distribuitevi l'impasto a cucchiaiate.

Cuocete i biscotti in forno già caldo a 200° per circa 25 minuti, sfornateli e spolverizzateli con lo zucchero al velo.
**N.B.** la ricetta originale prevedeva albicocche secche al posto dei fichi secchi.. ho provato entrambe le versioni ma i fichi sono nettamente superiori!! (almeno secondo me!!)

sabato 5 luglio 2008

GRAZIE!!!!

Con questo micro post voglio ringraziere tutti gli amici che ieri sera sono venuti alla mia festa!
Mercoledì ho compiuto 30 anni ed ho voluto festeggiare con le persone a cui voglio bene!
Ieri sera ho organizzato un buffet in una terrazza vicino a casa mia, abbiamo mangiato, bevuto, chiacchierato e frescheggiato un po'. Per me è stata una bellissima serata! Ringrazio tutti e metto un po' di foto della serata!